Sconto in fattura,
conto termico 2.0 e
detrazioni fiscali

Sconto in fattura
con cessione del credito

Scegliendo Multitermo come partner per l’installazione di impianti di condizionamento, scaldacqua e pompe di calore avrai la possibilità di approfittare dello sconto in fattura.

Lo sconto in fattura è una riduzione del pagamento di un bene o di un servizio di pari importo alla detrazione fiscale per esso prevista. La fattura viene emessa ugualmente a prezzo pieno, mentre solo il pagamento sarà decurtato della cifra prevista.

Multitermo, che si incaricherà dell’installazione e della manutenzione dei vostri impianti, vi anticiperà la somma detraibile dalle imposte senza applicare costi aggiuntivi. Il denaro dovrà poi essere utilizzato esclusivamente per coprire le spese relative all’intervento che si vuole attuare.

Superbonus 110%

È possibile approfittare del Superbonus 110% a seguito dell’installazione di una pompa di calore? La risposta è SÌ!

Si ha diritto alla detrazione del 110% solo se la sostituzione del vecchio impianto di riscaldamento con sistema a pompa di calore e i relativi lavori di installazione portano ad un efficientamento energetico di almeno 2 classi energetiche l’intero appartamento o villa oggetto di riqualificazione.

Scopri come aderire al Superbonus 110% con i climatizzatori forniti da Multitermo!

Conto termico 2.0

Il Conto Termico incentiva interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili per impianti di piccole dimensioni. I beneficiari sono principalmente le Pubbliche amministrazioni, ma anche imprese e privati, che potranno accedere a fondi per 900 milioni di euro annui, di cui 200 destinati alle PA.

Grazie al Conto Termico è possibile riqualificare i propri edifici per migliorarne le prestazioni energetiche, riducendo in tal modo i costi dei consumi e recuperando in tempi brevi parte della spesa sostenuta. Recentemente, il Conto Termico è stato rinnovato rispetto a quello introdotto dal D.M. 28/12/2012.

Oltre ad un ampliamento delle modalità di accesso e dei soggetti ammessi (sono comprese fra le PA anche le società cooperative sociali e le cooperative di abitanti), sono previsti nuovi interventi di efficienza energetica. E’ stata inoltre rivista la dimensione degli impianti ammissibili e snellita la procedura di accesso diretto per apparecchi con caratteristiche già approvate e certificate (Catalogo).

Il limite massimo per l’erogazione degli incentivi in un’unica rata è di 5.000 euro e i tempi di pagamento sono all’incirca di 2 mesi.

Detrazione fiscale 50%

Il bonus condizionatori è un’agevolazione che spetta a coloro che decidono di acquistare oppure sostituire il condizionatore con uno a risparmio energetico.

Questa detrazione, prevista in Legge di Bilancio 2021 (articolo 1, comma 58) rientra nell’ambito di una ristrutturazione edilizia.

È stata prorogata nella Legge di Bilancio 2022 e viene considerata nel cosiddetto “bonus ristrutturazioni”.

Tuttavia, come ha chiarito la guida dell’Agenzia delle Entrate, è possibile beneficiare del bonus condizionatori anche senza aver effettuato i lavori di ristrutturazione facendo rientrare l’agevolazione in altri due tipi di bonus:

  • Bonus mobili ed elettrodomestici (detrazione al 50%);
  • Ecobonus per il risparmio energetico (detrazione al 65%);

Detrazione fiscale 65%

La manovra finanziaria ha prorogato l’Ecobonus a tutto il 2022.
Invariato al 65% il bonus fiscale per Acqua Calda Sanitaria, Pompe di Calore e Pannelli Solari.

La detrazione del 65% può essere utilizzata da tutti coloro che sostituiscano il vecchio impianto di riscaldamento con un nuovo condizionatore a pompa di calore ad alta efficienza energetica.

immagine climatizzatore

Contattaci
per saperne di più!

Richiedi maggiori informazioni in merito a climatizzatori e
pompe di calore al nostro team di professionisti!